ENVY OF NONE: nuovo singolo

GLI ENVY OF NONE PRESENTANO IL VIDEO

DEL SECONDO SINGOLO “LOOK INSIDE”

TRATTO DAL LORO ALBUM DI DEBUTTO

“ENVY OF NONE”

IN USCITA PER KSCOPE L’8 APRILE

GUARDA IL VIDEO DI “LOOK INSIDE” – QUI

PRE-ORDINA L’ALBUM “ENVY OF NONE” QUI

Dopo l’annuncio della prossima uscita del loro album di debutto e della pubblicazione del primo singolo Liar, gli Envy Of None, la nuova band formata da Alex Lifeson (Rush), Andy Curran (Coney Hatch), Alfio Annibalini e dalla cantante Maiah Wynne, presenta “Look Inside”, nuovo singolo accompagnato dal video diretto da Jaden D con Maiah Wynne protagonista.

Maiah’s lilting vocal performance was an inspiration” – Alex Lifeson.

GUARDA IL VIDEO DI “LOOK INSIDE” – QUI

Envy Of None – Look Inside video

Andy Curran ha un “debole” per “Look Inside” e ricorda così com’è nata: “Ero nel mio studio una sera tardi, con le cuffie in testa, qualche bicchiere di vino rosso, e ho pensato che sarebbe stato suonare il mio basso, gonfiarne il tono e raddoppiarlo, suonando su un groove di batteria lento e molto incasinato. Gli ha dato un’atmosfera davvero stoner. Ecco cosa succede quando mischi il vino e il basso. Missione compiuta! “.

Quando Maiah Wynne ha ricevuto il provino grezzo e il titolo di questa canzone, la sua reazione è stata di introspezione: “A volte devi far luce sulle parti più brutte di te stesso per cambiare veramente e devi continuare a uccidere quel mostro ancora e ancora. È un processo continuo, lento e doloroso. Le chitarre e il basso hanno ispirato l’asprezza e la pesantezza che ho sentito quando ho scritto questi testi. Suona come uno sludge avvolgente e questo è ciò che amo di questa canzone”.

Alex Lifeson sa bene cosa voglia dire il termine evoluzione. Come membro fondatore dei Rush, è stato in grado di esplorare più territori musicali di qualsiasi altro chitarrista, portando il rock verso nuove vette progressive nel corso dei decenni e sempre in modo sfrenatamente inventivo.

La sua influenza può essere sentita nel sound di innumerevoli band in tutto il mondo, dall’indie shoegaze e math rock all’heavy metal, per citare solo alcuni generi.

Negli ultimi anni Lifeson si è concentrato su un nuovo progetto che, anche se non conoscete bene la sua discografia, sorpasserà senza dubbio ogni vostra aspettativa, facendovi andare fuori di testa. Questo progetto è Envy Of None.

La nuova band, che comprende anche il fondatore/bassista dei Coney Hatch, Andy Curran, l’abile produttore e ingegnere Alfio Annibalini e la cantautrice Maiah Wynne, pubblicherà il suo album di debutto l’8 aprile per Kscope.

Le 11 tracce che contiene spaziano attraverso sfumature di alternative, experimental e synth rock, sorprendendoci nel contrasto tra oscure melodie e aperture pop contemporanee. Lifeson stesso è orgogliosamente consapevole di quanto poco la musica degi Envy Of None si avvicini a quella della band che lo ha reso famoso.

Il primo singolo dell’album è stato “Liar”. I suoi ritmi industrial, il basso fuzz e le chitarre dilatate creano un vortice seducente ed emozionante, portandoci più vicino all’art rock più scuro dei Depeche Mode, Nine Inch Nails e A Perfect Circle, che a qualsiasi cosa che questi musicisti abbiano suonato prima.

“Maiah è diventata la mia musa”, continua Alex Lifeson. “È stata in grado di portare una vena eterea con il suo senso della melodia in brani come Liar e Look Inside. Dopo averla sentita cantare Never Said I Love You, mi sono sentito veramente eccitato. Non ho mai avuto questo tipo di ispirazione lavorando con altri musicisti. Quando ci diciamo che lei è speciale, è perché lo è davvero, cazzo!”.

La chiusura dell’album, Western Sunset, è stata scritta da Alex Lifeson in omaggio al suo caro amico Neil Peart. È un brano altamente emotivo per ricordare un uomo che manca profondamente a tutta la comunità rock in generale e ancor più a coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

“Sono andato a trovare Neil quando era malato”, dice Alex Lifeson. “Ero sul suo balcone a guardare il tramonto e ho trovato l’ispirazione che è rimasta in me durante tutto il processo creativo. Quel tramonto aveva un significato per me, era lo stato d’animo perfetto per decomprimere tutte le diverse storie, un bel modo per chiudere il libro”.

L’album omonimo degli Envy Of None uscirà l’8 aprile per Kscope.

Envy Of None tracklist:

Envy of None – self titled album cover

1. Never Said I Love You [04:06]
2. Shadow [03:21]
3. Look Inside [04:44]
4. Liar [03:13]
5. Spy House [02:23]
6. Dog`s Life [04:36]
7. Kabul Blues [03:12]
8. Old Strings [05:15]
9. Dumb [04:19]
10. Enemy[04:16]
11. Western Sunset [02:25]

L’album sarà pubblicato nei seguenti formati ed è disponibile per PRE-ORDINE QUI

– Versione deluxe Ltd Edition  presentata in una copertina apribile con un LP in vinile di colore blu, 2 CD incluso un disco bonus di 5 tracce, libretto di 28 pagine con contenuti esclusivi
– CD include un libretto poster di 16 pagine
– LP su vinile nero / vinile colorato blu (esclusiva del Nord America) / vinile colorato bianco
– Digitale

Gli Envy Of None sono:
Alf Annibalini – Guitar, Keyboards, Programming
Andy Curran – Bass Guitar, Synthesized Bass, Programming, Guitar, Background Vocals, Stylophone
Alex Lifeson- Guitar, Mandola, Banjo, Programming
Maiah Wynne – Lead Vocals, Background Vocals, Keyboards

Segui Envy Of None:
https://envyofnone.com
https://www.instagram.com/envyofnone_
https://twitter.com/envyofnone_
https://www.tiktok.com/@envyofnone_
https://www.facebook.com/envyofnone
www.kscopemusic.com/artists/envyofnone

Please follow and like us:
error1
fb-share-icon0
Tweet 20
fb-share-icon20